Chiesa di San Giuseppe

Pin-I A chiesa risale ai tempi quannu furunu assicutati l’ebrei da la Sicilia. Si trova tra lu quartere cristianu e quiddu ebraico di da Giudecca (ni la strada di sutta a via Crispi). Nel 1665 fu ampliata cu du altari e 4 alti bassi, tra cui chiddu di lu Sposalizio di la Vergini dunni ogni 23 gennaio vinia celebrata na festa solenne.

giu1

All’altari maggiori c’era na statua di lu santu (custodita ora nta la chiesa Madre) la cui festa cadia u 19 marzu e tutti i 7 mercoledì prima venianu celebrati riti solenni. N’ta u 1761 fu abbellita cu stucchi e intagghi e pi volontà du Rev. Ignazio Battiata u soffitto fu purtatu a vele gonfie.

A causa du terremoto du 1968 fu seriamente danneggiata e parzialmente arrimiggiata. A st’ura un’è agibili ma u Cumuni sta travagghiannu pi falla rapiri arrè.

Dintra vinia cunzata una di li Cene principali.


Niscennu da la chiesa acchianate a destra da la scalunera e vutati a sinistra (vicolo San Giovanni). S’arriva accissì a la chiesetta di San Giovanni chi veni usata comu auditorium. Stamu trasennu n’ta lu cori di lu centru storico.