San Nicola

Storia del Patronato

Secondo lo scrittore Stanislao Cremona la scelta di S. NICOLA come patrono di Salemi è da legare a un periodo triste della città. Le truppe di Carlo D’Angiò, di ritorno dalla spedizione di Tunisi, sbarcate a Trapani, divulgarono il morbo per tutto il territorio circostante e soprattutto in quello di Salemi. I salemitani ricostruita la loro città, semidistrutta dalle guerre tra Angioini ed Aragonesi combattute nel loro territorio, timorosi che un altro tremendo flagello venisse a turbare la loro avanzarono a Sua Santità Nicolò IV l’umile richiesta di un Santo patrono e protettore della loro. La richiesta venne accolta, ma il Papa volle che fosse la stessa città a sceglierlo.

Statua di San Nicola

Il Sorteggio

I salemitani, per non dar luogo ad inopportune preferenze, decisero di tirare a sorte il nome del santo. Scrissero infatti su pezzetti di carta i nomi di molti santi, li deposero in una piccola scatola e decisero che il primo nome di santo estratto sarebbe stato quello del loro Patrono. Alla presenza dei giurati del tempo fu estratto il nome di S. Nicola di Bari, forse delusi di questa scelta ripeterono l’operazione e per altre due volte sempre venne fuori il nome del glorioso del Vescovo di Mira. Allora la scelta di San Nicola a loro patrono fu accolta con gioia da parte dei Salemitani.

In suo onore si dedicò una fiera. Si narra, altresì, che per intercessione del Santo insieme alla Madonna, a San Biagio e San Francesco il paese di Salemi fu salvato dalla collera Dio voleva scagliare nel corso del 1740. Nella centralissima piazza della Libertà per ringraziare il Santo di avere protetto la città dal terremoto del 1794 fu innalzata una statua.

y1pmk2_pTUuXQoENwqymWXpmP_hykDZP7C9CJooL-VdfZMrzF_vvwga0uktr14cp2-NpyZv231V0Ac

La statua di San Nicola

Realizzata dallo scultore palermitano Gaetano Pennino, fu sistemata al centro della piazza nel 1795 come ringraziamento dei salemitani per essere scampati al terremoto del 4 settembre 1794. Poi, verso il 1930, fu spostata dove si trova adesso e restaurata in seguito ai danni subiti dal sisma del ’68.

Festa di San Nicola

In onore del santo patrono della città, San Nicola di Bari, si svolge Lu fistinu di San Nicola. La festa ricorre il 6 dicembre anche se anticamente veniva celebrata anche il 9 maggio, data della traslazione delle reliquie del santo e ultima domenica di maggio in cui si celebrava il patrocinio.

Stemma S Nicola


Torna in Piazza Libertà