Siciliani a bordo

Siamo appena giunti all’aeroporto di una qualsiasi città del continente. Tra mezz’ora abbiamo il volo per tornare a casa. Facciamo un breve giro per il terminal, ci prendiamo un caffè e ci mettiamo in fila per il controllo. Bastano pochi secondi per individuare chi è siciliano e chi no. Gente che parla ad alta voce, bambini un po’ troppo vivaci, famiglie numerose cariche di pacchi, grosse valige e sacchetti. Mancano trenta minuti all’imbarco ma noi siamo già messi in fila. Dobbiamo passare avanti, c’è fretta che l’aereo scappa. Avanti veloci sulla passerella, sulla navetta, sulle scale, nel corridoio. “Pino occupa quella fila che io sistemo le valige”. I posti sono assegnati. Ma chi se ne fotte.
Si perde più tempo a sedersi che fare check-in, controllo ed imbarco. Finalmente siamo tutti seduti. “Pino astuta u telefono asinnò l’aereo casca”.
Le hostess un po’ confuse da questa calca rumorosa e agitata continuano a fare avanti e indietro controllando che le cinture siano allacciate e contando il numero dei passeggeri. Il conto non torna mai.

Continue reading “Siciliani a bordo” »

Calendario degli Eventi

Abbiamo realizzato questo calendario condiviso per segnarci tutti gli eventi che si terranno a Salemi e nei dintorni. Per tenere traccia di quelli passati ed avere a colpo d’occhio un’idea di quante iniziative vengono proposte nel nostro amato territorio. Cercheremo di tenerlo aggiornato ma alcuni eventi potrebbero sfuggirci per cui vi esortiamo a segnalarceli. Speriamo che questo strumento sia utile non sono a noi.

 

Potete registrarvi cliccando sul tasto + in basso a destra



I Giardinieri

Pare che tale maschera esista a Salemi da almeno due secoli.
La maschera ricorda la figura del “BURGISI” o dello “SCALITTARU”. Un abito ottocentesco con stivali di cuoio neri, pantaloni alla zuava, gilè e giacca di velluto marrone; al collo della camicia di tela bianca, viene legato un fiocco di raso rosso, mentre in testa si mette un cappello di paglia a falde larghe decorato con dei fiori di carta crespa di diverso colore e nella parte posteriore una serie di nastri della stessa carta; inoltre a tracolla si porta una “SACCHINA”, oggi piena non solo di agrumi ma anche di caramelle alla frutta.

Continue reading “I Giardinieri” »