[:it]Chiesa e Convento di S. Agostino[:en]Monastery of S. Agostino[:Si]Chiesa e Cunventu di S. Agostino[:]

[:it]Pin-G Siamo giunti in uno dei posti più caratteristici della Strada Mastra e ad una delle chiese più belle di Salemi.

DSCN0787
Chiesa di S. Agostino – Facciata

Il convento, fondato dal Generale Falciglia, risale al 1400, mentre la chiesa fu costruita intorno al 1250. Anticamente vicino alla chiesa sorgeva una delle porte della città: Porta Aquila. Oggi al suo interno vi è esposta una collezione degli argenti e paramenti sacri provenienti da varie chiese salemitane.

Presso l’altare maggiore troviamo un ampio coro e al centro un altare ligneo con sotto l’urna della Martire S. Vincenza. La chiesa ha tre ampie cripte per la sepolture dei religiosi e salemitani illustri.

ago2
Chiesa di S. Agostino – Interno

Scendendo per la stradina alla vostra destra giungerete al Convento con il suo Chiostro da non perdere assolutamente. Continuando a scendere si entra nel quartiere arabo del Rabato (non compreso in questo tour).

Il Chiostro

Il complesso del convento oggi è sede di alcuni uffici comunali. Entrando potete notare al centro quello che sembra un pozzo. Altro non è che una cisterna per l’acqua piovana. Alla vostra sinistra si accede alla cripta della chiesa.

ago3
Chiostro di S. Agostino

Spesso durante gli eventi più importanti del paese in questo chiostro vengono allestiti banchetti con degustazioni dei prodotti locali e spettacoli. Trascorrete qualche minuto a passeggiare sotto il portico.


La prossima tappa del nostro tour è Ico-PinBlackPiazza Dittatura.

Torna alla Mappa

[:en]Pin-G We came in one of the most charming places of the Strada Mastra and one of the most beautiful churches of Salemi.

DSCN0787The monastery, founded by General Falciglia, dates back to 1400, while the church was built around the 1250. In ancient times near the church stood one of the city gates: Porta Aquila (eagle door). Today inside the church you will find a valuable collection of silverware and religious  vestments from various salemi’s churches.

At the main altar there is a large space dedicated to a choir and at the center of it, a wooden altar with underneath the Martyr’s urn of San Vincenza. The church has three large burial crypts for religious and illustrious inhabitants.

ago2


Going down the street to your right you will arrive at the convent, with it’s Cloister not to be missed. Further downhill, you enter the Arab quarter of Rabato (not included in this tour).

The Cloister

The monastery complex is now home to some Town offices.

ago3

On entering you will notice at the cloister center  what looks like a pit. It is nothing other than a tank for rainwater. To your left you enter the church’s crypt.

Often during major events, by the cloister, banquets are prepared with tastings of local products and  little shows.


The next stop on our tour is Ico-PinBlackPiazza Dittatura.[:Si]Pin-G Semu arrivati n’ta unu di li posti cchiù caratteristici di la Strada Mastra e davanti a una di li chiesi cchiù beddi di Salemi.

DSCN0787U cunventu, fundatu da u Generale Falciglia, risale a lu 1400, mentri a chiesa fu costruita versu lu 1250. Anticamente vicinu a la chiesa surgia una di li porti di la città: Porta Aquila. Oggi dintra a chiesa è esposta na collezioni d’argenti e paramenti sacri chi vennu da varie chiese salemitane.

Acciancu l’altari maggiore truvamu un  coru e n’ta u mezzu u’altare di lignu cu sutta l’urna di la Martire S. Vincenza. A chiesa avi tri ampie cripte pi li sepolturi di li parrini e di salemitani illustri.

ago2


Scinnennu pi la stratuzza a la vostra destra s’arriva a lu Cunventu cu lu so Chiostru chi un vi putiti perdiri. Continuannu a scinniri si trasi n’ta lu quartere arabu di lu Rabato (non compreso in n’ta stu tour).

U Chiostru

Oggi u cunventu è sede di uffici comunali. Trasennu putiti nutari n’ta lu mezzu na speci di puzzu. Altro non è che na cisterna pi cogghiri l’acqua quannu chiovi. A sinistra si trasi n’ta la cripta di la chiesa.

ago3

Di solitu quannu n’ta lu paesi ci su festi o occasioni mpurtanti u chiostru s’inchi di tavulati pi fari esposizioni o degustazioni e poi vennu fatti spettacoli dunni si sona e s’abballa. Fativi du passi sutta lu porticu e goditivi lu friscu.


A prossima tappa di lu nostru tour è Ico-PinBlackPiazza Dittatura.

Torna alla Mappa

[:]